Blog di -LyL-

Leggi commenti per -LyL- | Scrivi un commento per -LyL-
Visita l'homepage di -LyL-

Lui è insuperabile.
Lui mi divora, mi distrugge, mi annulla...

and that's it.
( 21/1/2006 14:22:4 - N. 114480 )


LO SPECCHIO

Gli uomini cercano la propria immagine nello sguardo altrui. prima in quello dei genitori, poi in quello degli amici.
in seguito, ci mettiamo in cerca di uno specchio speciale, privilegiato e unico. E rincorriamo l'amore, senza sapere che in realtà è la nostra identità che cerchiamo.
l'innamoramento è il segnale che abbiamo trovato lo specchio capace di restituirci un'immagine soddisfacente di noi stessi. Ci amiamo allora nello sguardo altrui, vivendo un istante magico: due specchi paralleli riflettono reciprocamente un'immagine gradevole, immensamente lusinghiera. d'altra parte, due specchi collocati l'uno di fronte all'altro moltiplicano l'immagine centinaia di volte in una prospettiva infinita: il nostro specchio amato ci ingrandisce, ci apre orizzonti illimitati, ci regala un senso d'eccitazione, di potenza e d'eternità.
gli innamorati, tuttavia, sono specchi che nn rimangono immobili: crescono, maturano, evolvono. Certo, all'inizio si trovano l'uno di fronte all'altro; ma, anche se percorrono una parte di cammino insieme, nn si muovono con la stessa velocità, ne vanno nella stessa direzione. E neppure cercano nell'altro la medesima immagine di se stessi.
Un bel giorno ci accorgiamo che lo specchio amato nn si trova più davanti ai nostri occhi. E questa constatazione coincide, oltre che con la fine dell'amore, anche con la fine dell'immagine che l'amore rifletteva.
Nn ci riconosciamo più nello sguardo altrui: nn sappiamo più chi siamo.
( 4/1/2006 18:51:40 - N. 109959 )

sono circondata da gente triste...

ci sono due tipi di persone tristi qui:
gli immigrati.
gente di tutte le razze e i colori.
donne avvolte in un telo nero dal quale si affacciano due occhi neri profondi come la notte e che ti sussurrano all'orecchio la sofferenza che nn si puo gridare.
uomini con un elegante turbante bianco, con la barba piena di dignita' e le mani sporche di vita.
donne in carriera che sull tailleu indossano un velo e nn bevono vino alle cene d'affari.
francesi che ostentano la propria "R" tentando di distinguersi dal resto del mondo... nn sanno che il resto del mondo li riconosce dalle scarpe.
bambini in divisa con i calzini rossi che nn si sa come facciano a nn sentire freddo con le gambe nere e nude in un frigorifero.
e i siciliani che quando l'incontri nn li capisci, che hanno dimenticato quel poco d'italiano imparato a scuola per servire magnifici piatti di pesce ai poveri ricchi ubriachi.

e gli inglesi.
gente educata stanca della propria gentilezza e del proprio accento nasale.
gente che cerca ogni sera la pace in un bicchiere di vino rosso.
e poi si accascia senza vergogna sui sedili della metropolitana.
donne che mostrano il proprio corpo seminudo in mezzo a una bufera ma riescono a camminare coi sandali col tacco anche sulla neve.
e ragazzini vergini che alle 2 del mattino nell'autobus parlano di sesso in maniera cosi' volgare da far scandalizzare persino Rocco.

questa e' la citta' di quelli che vogliono essere qualcunaltro.

ma a volte qualcuno passa e con una frase ti cambia la vita.

"chi cerca continuamente nn potra' mai essere felice perche' la perfezione nn esiste."


obrigada.

ma a noi piace sbatterci comunque la testa.




( 6/12/2005 14:40:20 - N. 102556 )
blog modificato il: 04/01/2006 18:59:34

una canna, una boccettina di popper ed un'amica francese che nonostante le difficolta' linguistiche e il cervello annebbiato dalla droga mi capisce meglio di chiunque altro in questo momento.

grazie Anne
(e grazie anche al suo amico che le ragala il popper!)
( 10/11/2005 20:29:14 - N. 95894 )


londra mangia le persone con i suoi aeroporti, le digerisce a piccadilly circus ed evacua dai tunnel della metropolitana.
( 9/11/2005 17:53:47 - N. 95574 )

Indietro Avanti
Pagina 2
Questo blog è stato visto 2960 volte