Spazio sponsor, richiedi anche tu uno spazio su ircnapoli per la tua pubblicità!
 
 

goccia83

nome:

?
eta': 34
Citta'.: napoli
Descrizione: Si possono percorrere milioni di chilometri in una sola vita
senza mai scalfire la superficie dei luoghi,
né imparare nulla dalle genti appena sfiorate.
Il senso del viaggio sta nel fermarsi ad ascoltare chiunque abbia una storia da raccontare.
Camminando si apprende la Vita,
camminando si conoscono le cose,
camminando si sanano le ferite del giorno prima.
Cammina guardando una stella,
ascoltando una voce,
seguendo le orme di altri passi.
Cammina cercando la Vita,
curando le ferite lasciate dai dolori.
Niente può cancellare il ricordo del cammino percorso.




C’era una volta un’isola, dove vivevano tutti i sentimenti
e i valori degli uomini: il Buon Umore, la Tristezza, il Sapere…
così come tutti gli altri, incluso l’Amore.
Un giorno… venne annunciato ai sentimenti che l’isola stava per sprofondare, allora prepararono tutte le loro navi e partirono, solo l’Amore volle aspettare fino all’ultimo momento. Quando l’isola fu sul punto di sprofondare, l’Amore decise di chiedere aiuto.
La Ricchezza passò vicino all’Amore su una barca lussuosissima e l’Amore le disse: “Ricchezza, mi puoi portare con te? “Non posso ci sono molto oro e argento sulla mia barca e non ho posto per te”.
L’Amore allora decise di chiedere all’Orgoglio che stava
passando su un magnifico vascello,”Orgoglio ti prego, mi puoi portare con te?”, “Non ti posso aiutare, Amore - rispose l’Orgoglio -qui é tutto perfetto, potresti rovinare la mia barca”.
Allora l’Amore chiese alla Tristezza che gli passava accanto
“Tristezza ti prego, lasciami venire con te”, “Oh Amore - rispose la Tristezza - sono così triste che ho bisogno di stare da sola”.
Anche il Buon Umore passò di fianco all’Amore, ma era così contento che non sentì che lo stava chiamando.
All’improvviso una voce disse: “Vieni Amore, ti prendo con me”. Era un vecchio che aveva parlato. L’Amore si sentì così riconoscente e pieno di gioia che dimenticò di chiedere il nome al vecchio. Quando arrivarono sulla terra ferma, il vecchio se ne andò.
L’Amore si rese conto di quanto gli dovesse e
chiese al Sapere: “Sapere, puoi dirmi chi mi ha aiutato?
“E’ stato il Tempo” rispose il Sapere.
“Il Tempo? - si interrogò l’Amore - Perché mai il Tempo mi ha aiutato?”. Il Sapere pieno di saggezza rispose: “Perché solo il Tempo è capace di comprendere quanto l’Amore sia importante”.



"....Ogni volta in cui, crescendo, avrai voglia di cambiare le cose sbagliate in cose giuste, ricordati che la prima rivoluzione da fare è quella dentro se stessi, la prima e la più importante. Lottare per un'idea senza avere un'idea di sè è una delle cose più pericolose che si possano fare.
Ogni volta che ti sentirai smarrita, confusa... pensa agli alberi, ricordati del loro modo di crescere. Ricordati che un albero con molta chioma e poche radici viene sradicato al primo colpo di vento, mentre in un albero con molte radici e poca chioma la linfa scorre a stento. Radici e chioma devono crescere in egual misura, devi stare nelle cose e starci sopra, solo così potrai coprirti di fiori e di frutti.
E quando poi davanti a te si apriranno tante strade e non saprai quale prendere, non imboccarne una a caso, ma siediti e aspetta. Respira con la profondità fiduciosa con cui hai respirato il giorno in cui sei venuta al mondo, senza farti distrarre da nulla, aspetta e aspetta ancora.
Stai ferma, in silenzio, e ascolta il tuo cuore.
Quando poi ti parla, alzati e va' doce lui ti porta".
Susanna Tamaro



Che stupidi che siamo: quanti inviti respinti, quante parole non dette, quanti sguardi non ricambiati.
A volte la vita ci scorre davanti e noi non ce ne accorgiamo nemmeno... (Fate ignoranti)








Aggiungi alla Friend List
Leggi messaggi per goccia83 (21) | Scrivi un messaggio a goccia83








Pagina visitata 18752 volte, ultimo aggiornamento : 26/06/2006 - 21.14
ultima visita il 07/06/2017 alle ore 11:18 da un ragazzo di 34 anni.




 
 
 
www.ircnapoli.com