Spazio sponsor, richiedi anche tu uno spazio su ircnapoli per la tua pubblicità!
 
 

nAnCy_V|

nome:

Maria
eta': 33
Citta'.: Salerno
Descrizione: sCuSi SiGnOrE, sApReBbE iNdIcArE, vOgLiO gIuStIzIa DoVe PoSsO cErCaRe? .. PrOvA lA' iN fOnDo mA, vEdI rAgAzZo, Da AnNi QuEl bAnCo NoN oFfRe pIù Un CaZzo !!





nUlLa Ti CoMmUoVe, SeMbRi DiVeRtItO, tI sTaI pReNdEnDo GiOcO dI cHi StAi ToRtUrAnDo, SoDdIsFi La TuA sPoRcA sEtE dI oDiO e i viLi InTeReSsI dI cHi StA' sOpRa Di Te .. NeSsUnA pIeTà PeR qUeLla PoVeRa CrEaTuRa LaScIaTa SqUaRtAtA sUl TaVoLo In AtTeSa ChE tU tOrNi DaLlA pAuSa DeL cAfFè .. MUORI BASTARDO!! ... cRuElTy FrEe






cApEnNo 'O mUnNo Ca TrUvAi NuN cRiScIeTtE mAi .. ApPoStA e PeKkE', sApEnNo E cAgNa' PeRdEvO tUtTa 'a LiBeRtA' ..





18 Luglio 2006_io c'ero!
Salerno capitale rock per una notte
Uno Stadio Arechi calorosissimo ha accolto Luciano in una serata ricca di emozioni. Il pubblico caricato a mille dall'energia sprigionata da Liga durante le due ore e mezza di spettacolo ha risposto alla grande con applausi, sorrisi, cori e striscioni tenuti in mano dagli irriducibili del prato fino ad arrivare a quelli appesi alle tribune. E' cominciato nel migliore dei modi questo giro di concerti al sud che proseguirà fino al 6 agosto.






cHi nOn hA memOria nOn hA futUro .. 20 luglio 2001
_1999_ "Carlo - dice l'uomo - a me non mi fermano quando passo per strada. Stavi combinando qualcosa". E il figlio: "A me succede ogni tre giorni che mi fermano, perché uno stato di polizia funziona così".






13 Sett. 2006 Non c’è un altro pirata capace di entrare in schermo come Sparrow: dentro uno scafo pieno d’acqua nel primo episodio, dentro una bara galleggiante nel secondo, travolgendo lo spettatore con una presentazione carica di promesse, traboccante d’acqua e di avventure. Il talento istrionico di Johnny Depp è capace da solo di descrivere il tempo e il luogo del racconto: quello epico dei pirati, quello fantastico dei vascelli spettrali, quello magico dei forzieri fantasma...
.. e NoN vI dIcO pIù NiEnTe .. SoLo "AnDaTe A vEdErLo, E sArEtE iMpAzIeNtI dI vEdErE iL III !!"
pS fInAlMeNtE hO iL mOdElLiNo Di jAcK sPaRrOw !!






04/10/2006
..tutto quello che devi fare è metterti le cuffie...sdraiarti per terra e ascoltare il cd della tua vita...bla bla ..
Quante volte lo abbiamo letto??Io tantissime e ieri ho finalmente scoperto da dove proviene:Tre metri sopra il cielo!!Tutte le ragazze (e anke qualche ragazzo) ci sbavano dietro ma io, avendo letto la trama, mi sono sempre rifiutata di vederlo .. Solo che ieri lo hanno fatto in tv e mi ha preso la curiosità; volevo esprimere una critica e, dato ke non giudico se non conosco (..e non ha mai criticato un film senza prima prima vederlo..cantava rino), l'ho visto tutto .. Cazzo ma fa skifo!!Ma ke rappresenta, "Gioventù bruciata" dei poveri??Una specie di "Grease" dove lei cambia x piacere a lui?Invece di redimerlo diventa come lui .. E sul finale che messaggio sociale lancia, che le brave figliuole finiscono coi coglioni e che i delinquenti restano soli?Patetico il rapimento del cane, bruttissima la scena dove scopano e lei ride .. cazzo mi ridi non senti dolore!!Complimenti poi x le musiche di Tiziano Ferro! Vomito! Infine la voce di quel dj è proprio un insulto all'orecchio umano .. Ho finito, non c'è un solo punto positivo in quel film, complimenti a voi che lo amate tanto e che riempite i muri con la frase "Io e te tre metri sopra il cielo" .. L'unica carina in proposito l'ho letta su un muro di un liceo qui dietro "Ce lo abbiamo lungo tre metri sopra il cielo"





rAbBiA dEnTrO aL cUoRe !!!






***"E venne a noi un adolescente dagli occhi trasparenti e dalle labbra carnose, alla nostra giovinezza consunta nel paese e nei bordelli. Non disse una sola parola nè fece gesto alcuno: questo suo silenzio e questa sua immobilità hanno aperto una ferita mortale nella nostra consunta giovinezza. Nessuno ci vendicherà: la nostra pena non ha testimoni..."-Peppino Impastato-***






02.05.07 .






- Sei andato a scuola, sai contare?
- Si so contare.
- E sai camminare?
- So camminare.
- E contare e camminare insieme lo sai fare?
- Credo di si.
- Allora forza, conta e cammina…1, 2, 3, 4…
…conta e cammina…95, 96, 97, 98, 99 e 100…lo sai chi ci abita qui? U zu Tanu ci abita qui…cento passi ci sono da casa nostra, cento passi.
Solo cento passi; cento passi di onore e di rispetto; cento passi di gratitudine e riconoscenza; cento passi di voce grossa ed immunità.
Invece Peppino che ti combina? Va per le strade di Cinisi a parlare di Tano Seduto e del sindaco democristiano corrotto, comincia a levare il pugno chiuso, organizza le serate di Musica e Cultura e fonda Radio Aut dalla quale manda in onda canzoni troppo immorali per un piccolo paese della provincia di Palermo.
Eppure a Mafiopoli lui c’è nato il 5 gennaio del 1948 e tutti quelli che stanno con lui ci sono nati; allora perché pure Peppino non si sistema come tutti i giovani rispettabili? Perché non riconosce che quella situazione può fare solo comodo?
...che basterebbe adeguarsi; perché, se proprio non è pesce per quell’acqua, non piglia e se ne va al continente?
No, troppo comodo, troppo facile, troppo normale: Peppino non è affatto un ragazzo normale; Peppino ha qualcosa che gli altri ragazzi di Cinisi non hanno, neppure i suoi amici più fidati… ché comunque, ogni tanto, in una scarpa due piedi ci devono stare;
semplicemente Peppino non ha paura; parla, discute, grida, urla la sua consapevolezza di ingiustizia e di terrore; non che gli altri non se ne fossero già accorti, ma forse era meglio essere accondiscendenti; d’altronde la diplomazia è un’arma forte nelle mani dell’uomo civile.
E comunque Peppino chi lo tocca? Nessuno lo può toccare; suo padre ha pur sempre un ascendente onorevole anche perché ha una sorella data in sposa a Cesare Menzella.
Poi, una notte, poco tempo dopo il ritorno dal sogno americano al quale affidare il frutto ribelle della sua vita, offeso da una innaturale devianza filiale, forse ubriaco, Luigi è travolto da una macchina e si perde per sempre e con lui l’ultimo baluardo di difesa della prole proletaria;
.. il 9 maggio 1978 il corpo del presidente della Democrazia Cristiana, condannato a morte dalle BR, veniva ritrovato, crivellato di colpi, nel portabagagli di una Renault 4 rossa in via Caetani, esattamente all’angolo tra via delle Botteghe Oscure (dove aveva sede la segreteria nazionale del PCI) e Piazza del Gesù (dove aveva sede la segreteria nazionale della DC).
Il compromesso storico e la mezza via trovavano la più macabra rappresentazione simbolica nella scelta oculata di quella strada.
La notizia segna oggi le pagine di tutti i libri di storia, così come all’epoca segnava quelle di tutti i quotidiani;
fin troppo facile capire che alla contemporanea morte di un piccolo siciliano trentenne della provincia di Palermo da sempre in lotta contro la mafia non si poteva dare tutta l’importanza che avrebbe invece meritato.
Peppino è morto così, quasi sotto voce; sfinito di botte e poi imbottito di tritolo e buttato sulla linea ferroviaria Cinisi-Palermo;
lasciato in balia di una detonazione che ha concesso i suoi atomi al cielo e alla campagna siciliana; qualcuno aveva voluto far credere che si fosse suicidato da mitomane: giovane siciliano ribelle si uccide in un attentato dinamitardo dopo essersi maciullato la testa a colpi di pietra.
Poi processi… processi… processi… e rinvii a giudizio che non trovano colpevoli... e dopo ventiquattro anni la condanna; e il corpo di Peppino a brandelli che ne ricorda molti altri: Placido Rizzotto, il sindacalista che ha incontrato il suo destino in una foiba siciliana… e c’è rimasto per sempre; Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, giudici anti-mafia anch’essi saltati in aria, esattamente come Peppino (e proprio a maggio ricorre l'anniversario della strage di Capaci);
e poi Pio La Torre; e il generale Dalla Chiesa; e tanti altri ancora… se li si conta si può arrivare anche fino a cento, proprio come i passi di Peppino; ogni passo una vittima; ogni passo una voce; ogni passo una lotta:
“Allora…1, 2, 3, 4, 5, 10, 100 passi!...1, 2, 3, 4, 5, 10, 100 passi!”


I Cento Passi - Modena City Ramblers
Nato nella terra dei vespri e degli aranci, tra Cinisi e Palermo parlava alla sua radio.
Negli occhi si leggeva la voglia di cambiare, la voglia di Giustizia che lo portò a lottare.
Aveva un cognome ingombrante e rispettato, di certo in quell'ambiente da lui poco onorato.
Si sa dove si nasce ma non come si muore e non se un'ideale ti porterà dolore.
"Ma la tua vita adesso puoi cambiare solo se sei disposto a camminare, gridando forte senza aver paura
contando cento passi lungo la tua strada".
Allora 1, 2, 3, 4, 5, 10, 100 passi 1, 2, 3, 4, 5, 10, 100 passi
Poteva come tanti scegliere e partire, invece lui decise di restare.
Gli amici, la politica, la lotta del partito alle elezioni si era candidato.
Diceva da vicino li avrebbe controllati, ma poi non ebbe tempo perchè venne ammazzato..
Il nome di suo padre nella notte non è servito, gli amici disperati non l'hanno più trovato.
"Allora dimmi se tu sai contare, dimmi se sai anche camminare, contare, camminare insieme a cantare
la storia di Peppino e degli amici siciliani"..
Allora 1, 2, 3, 4, 5, 10, 100 passi 1, 2, 3, 4, 5, 10, 100 passi
Era la notte buia dello Stato Italiano, quella del nove maggio settantotto..
La notte di via Caetani, del corpo di Aldo Moro, l'alba dei funerali di uno stato.
"Allora dimmi se tu sai contare, dimmi se sai anche camminare, contare, camminare insieme a cantare
la storia di Peppino e degli amici siciliani".
Allora 1, 2, 3, 4, 5, 10, 100 passi 1, 2, 3, 4, 5, 10, 100 passi






18.05.2007 Parco Pinocchio (SA) - Giornata dell'Arte Studentesca - 24Grana e Almamegretta in concerto!!
Da non perdere!
p.s. grazie ai 24Grana per la sòla!! hihihii





26.05.07 Meeting del Mare-Marina di Camerota-Sud Suond System *.*






31.05.07
Per l'ultima volta (forse) la saga dei pirati ci dona il prodigio scenico di Johnny Depp e del suo pirata, declinazione ironica dell'eroe. Corpo grottesco e carnevalesco alienato da se stesso e proiettato e frammentato in dieci, cento, mille Sparrow che vivono e agiscono a un tempo ciascuno per proprio conto, governando la Perla Nera o ramazzando il suo ponte. Personalità multiple e simultanee che si annullano in una sola nell'epilogo dall'accento epico, dove ancora una volta Jack sfodera il suo orgoglio pirata brindando alla prossima rotta. Un firmamento di stelle e un consiglio: non muovetevi fino alla fine del mondo e dei titoli di coda.






Non spegni il sole
se gli spari addosso!
Con Carlo nel cuore

A sei anni dal G8, sempre su quelle strade, sempre in quella piazza.
Il nostro cuore batte in piazza Alimonda, la dove si è fermato quello di Carlo. E' il legame sentimentale di una generazione e di quelle che verranno che non si può troncare, che non si troncherà.
Però è nostro compito tenerlo stretto, rafforzarlo, rigenerarlo ogni anno, sempre.
Staremo con i pugni serrati ma non con la bocca chiusa. Vogliamo urlare tutta l'ambiguità di questo governo e del ministro Amato, quando promuove Manganelli capo della Polizia e posiziona De Gennaro a capo dell'ufficio di gabinetto del Ministero degli Interni.
Crediamo ci sia una continuità inquietante fra gli apparati delle forze dell'ordine pre Genova e quello che sta succedendo ora con la promozione degli alti dirigenti coinvolti, nonostante le intercettazioni telefoniche, nonostante gli avvisi di garanzia.
Vogliamo parlare della commissione di inchiesta che ancora aspettiamo, ma anche della necessità di un'inchiesta più ampia, a 360 gradi, sulle forze dell'ordine nella repressione delle lotte sociali negli ultimi anni.
Per questo saremo li, per questo non staremo in silenzio.
http://www.ecn.org/asilopolitico/






sono fiera di te!!!






8 settembre 2007 V-Day.
Via Velia, Salerno. La mia firma.







mi sveglio alle nove e sei decisamente tu!





..malcontento generale..in Italia si stà bene..in Italia si sta male..facciamo il "'08"!!






"'a fantasia" é nu cielo niro e ll'uocchie p'ò pittà ..






17 aprile 2008 - Campus Fisciano - Unisa : Punkreas e Meganoidi in concerto, tutti e due in una sola sera (sotto il diluvio universale) *.*






Venerdì 25 Aprile - Linea 77 a Sarno!!! .. seratone, dopo la firma per il V2day, una delle 1.300.000 raccolte.






Serie B! 27.04.2008






09.05.1978 trent'anni or sono e nulla è cambiato!Ciao Peppino.



Aggiungi alla Friend List
Leggi messaggi per nAnCy_V| (68) | Scrivi un messaggio a nAnCy_V|








Pagina visitata 7471 volte, ultimo aggiornamento : 01/09/2008 - 17.16
ultima visita il 13/06/2017 alle ore 10:34 da un ragazzo di 34 anni.




 
 
 
www.ircnapoli.com